Product: 
ccc6

La finestra di confronto di CCC è stata progettata per evidenziare qualsiasi differenza significativa di dimensioni delle cartelle tra origine e destinazione. Quando fai clic sul pulsante Confronta nella barra strumenti di CCC, CCC enumera i contenuti attuali dell'origine e della destinazione, quindi presenta un riepilogo delle differenze delle dimensioni di ogni cartella.

Finestra di confronto

Il confronto non è una verifica byte per byte dei file

La funzione di confronto non è progettata per eseguire un confronto approfondito byte per byte nell'origine e nella destinazione, ma piuttosto è progettata per essere un'analisi più semplice e più accessibile delle differenze basate sulle dimensioni. Vogliamo affrontare la domanda molto comune: "Perché le dimensioni della sorgente e della destinazione sono diverse?" Se vuoi fare una verifica basata sul checksum dei file che sono stati copiati dalla tua operazione di backup CCC, clicca sul selettore Origine o Destinazione e scegli l'opzione di verifica dei file.

Il confronto non è un'anteprima delle modifiche che CCC apporterà

I risultati nella finestra di confronto non devono essere usati per determinare le modifiche che CCC apporterà alla destinazione. Se vuoi vedere un'anteprima delle modifiche che CCC apporterà alla destinazione, clicca invece il pulsante Anteprima nella barra menu.

Il confronto mostra alcune differenze. Cosa significa?

La finestra di confronto mostra lo stato degli elementi nell'origine rispetto alla destinazione:

  • Questo elemento è presente solo nell'origine
  • Questo elemento è presente solo nella destinazione
  • Questo elemento è differente nell'origine e nella destinazione
  • Questo elemento è stato modificato dall'ultima esecuzione dell'operazione
  • Questo elemento è totalmente o parzialmente escluso o protetto da un filtro operazione di CCC
  • Non è stato possibile enumerare questa cartella a causa delle restrizioni di accesso

Puoi passare il mouse sulle icone nel menu di stato per produrre una descrizione del comando che descrive lo stato.

Spiegazioni comuni per le differenze tra origine e destinazione

Se riscontri differenze impreviste tra origine e destinazione, assicurati di eseguire un'operazione di backup per verificare che CCC abbia tentato di recente di aggiornare la destinazione.

Il tuo disco di avvio viene continuamente modificato

Se stai confrontando il tuo disco di avvio con il suo backup devi sempre aspettarti di vedere delle differenze evidenziate nella finestra di confronto. Questo non significa che c'è qualcosa che non va, ma è normale. macOS aggiorna continuamente vari file di cache e di registro e vedrai queste differenze anche se confronti immediatamente l'origine e la destinazione dopo aver eseguito il backup.

CCC non copia la memoria virtuale, il Cestino o altri elementi del sistema specifici per il volume

L'utilizzo del disco sul disco di avvio non rispecchia la quantità di dati di cui devi fare il backup; l'utilizzo del disco nella destinazione deve essere inferiore rispetto all'utilizzo del disco nell'origine dopo aver fatto un backup iniziale del tuo disco di avvio. I dispositivi con file system speciali (ad es. istantanee di file system) e alcuni dati di servizio di macOS non possono o non devono essere copiati su un altro volume. CCC esclude automaticamente questi elementi per evitare problemi di compatibilità e per evitare un inutile utilizzo del disco. L'elenco delle esclusioni è documentato qui: Alcuni file e cartelle saranno automaticamente esclusi da un'operazione di backup.

L'elemento più grande e più consistente escluso è il file /private/var/vm/sleepimage. Il file sleepimage contiene lo stato in diretta della RAM del tuo Mac, quindi avrà le stesse dimensioni della RAM che hai installato. Questo file è molto grande, cambia continuamente e viene ricreato all'avvio, CCC esclude quindi questo file da qualsiasi operazione di backup.

CCC esclude anche il contenuto del Cestino. Se preferisci che CCC copii il contenuto del Cestino del Finder, puoi abilitare quest'impostazione nel Filtro operazione.

La funzione SafetyNet di CCC protegge per default gli elementi a livello di root nella destinazione

Per default, la funzione SafetyNet di CCC protegge gli elementi che si trovano solo alla radice della destinazione. La finestra di confronto mostra i file e le cartelle che esistono solo alla radice della destinazione. Puoi disabilitare l'impostazione "Proteggi elementi a livello di root nella destinazione" per far sì che CCC elimini questi elementi la prossima volta che esegui il backup.

Escludere contenuti dall'operazione di backup non comporta l'eliminazione dalla destinazione

Quando escludi un elemento dal backup di CCC, a CCC viene comunicato: Non copiare quell’elemento. Comunque questo non significa che CCC debba eliminare questo elemento dalla destinazione, ad esempio se è stato copiato lì da un backup precedente. Puoi modificare questo comportamento spuntando la casella accanto a Rimuovi file esclusi nella barra laterale della finestra Filtro operazioni.

La somma delle dimensioni delle cartelle spesso non corrisponde all'uso totale del disco

L'utilizzo del disco non è solo una questione di calcolare la dimensione di ogni file su un volume. I dispositivi con file system particolari (ad es. collegamenti fissi) hanno sempre complicato questo calcolo, ma di recente Apple ha introdotto dispositivi con file system ancora più particolari, che lo complicano ulteriormente. La funzione di clonazione nel file system APFS di Apple può creare una situazione in cui sembra che sul disco ci siano più dati di quanti ne possa contenere e la funzione delle istantanee del file system può creare una situazione in cui l'utilizzo del disco è superiore alla dimensione totale dei file su quel volume. APFS supporta pure i file "sparse" che occupano meno spazio su disco di quanto la loro dimensione file suggerirebbe. CCC può conservare i file sparse tra volumi APFS, ma HFS+ non supporta i file sparse, quindi questi file occupano più spazio su dischi di backup formattati HFS+. Vedi questi capitoli della documentazione di CCC per maggiori dettagli su come lavorare con queste tre situazioni critiche:

Due cartelle possono avere lo stesso contenuto ma dimensioni differenti

La clonazione APFS consente all'utente di creare istantaneamente copie di file sullo stesso volume senza consumare spazio di archiviazione extra. Quando si duplica un file nel Finder, ad esempio, il file system non crea copie della data, ma crea un secondo riferimento a quel file che non può essere modificato indipendentemente dal primo file. I due file condividono spazio di archiviazione sul disco per parti del file che rimangono identiche, ma i cambiamenti in ognuno dei file vengono scritti in parti differenti sul disco. Un esempio comune di questo si verifica quando gli utenti duplicano la loro libreria di foto. La duplicazione avviene molto velocemente, e magicamente, l'uso del disco sul volume rimane invariato.

Questi risparmi di spazio non possono essere propagati a un altro volume, per esempio a un volume di backup. Se ad esempio duplichi la tua libreria di Foto nella tua cartella Home e poi fai il backup di quella cartella di foto sul tuo disco di backup, il consumo del disco della cartella Foto sarebbe il doppio di quello dell'origine, nonostante i file in ogni cartella siano esattamente identici.

Esportare le differenze da un resoconto di confronto

Fai clic sul pulsante Esporta nella barra degli strumenti della finestra di confronto per esportare un resoconto delimitato da tabulazioni delle differenze di dimensioni. Questo resoconto includerà solo le differenze indicate nella finestra.